Tra emozioni e colpi di scena, il Festival di Sanremo 2020 conquista ancora una volta il pubblico

La seconda serata del festival di Sanremo 2020 è un vero e proprio Fiorello show. Fa tutto: balla, canta, gioca a tennis, fa il quinto dei Ricchi e Poveri. Ma non solo: colpisce all’avvio della trasmissione quando entra in scena dalla scala vestito da Maria De Filippi , che dopo pochi minuti chiama a sorpresa Fiore.  

Fiorello

La prima standing ovation della serata è per Fabrizio Frizzi, che proprio il 5 febbraio avrebbe compiuto 62 anni: “Sono convinto che se Fabrizio ci fosse stato ancora, questo 70/o festival lo avrebbe presentato lui”, dice commosso Amadeus mentre arriva sul palco la moglie del conduttore scomparso, Carlotta Mantovan. 

È stata la serata dei grandi ritorni all’Ariston, a cominciare da quello dei Ricchi e Poveri, ritrovatisi tutti e quattro sul palco dell’Ariston a 40 anni dall’uscita di Marina Occhiena dal gruppo. E quella di Zucchero, che torna a Sanremo dopo le quattro partecipazioni da concorrente. Ha calcato il palco dell’Ariston anche Massimo Ranieri, che ha cantato in duetto con Tiziano Ferro la sua “Perdere l’amore” ed è tornato al Festival anche Gigi d’Alessio, a 20 anni di distanza da “Non dirgli mai” del 2000.

Amadeus, Massimo Ranieri, Tiziano Ferro

Il pugno nello stomaco nella seconda serata è la storia del guerriero Paolo Palumbo, 22enne malato di Sla, che propone il brano ‘Io sto con Paolo’ presentato alle selezioni di Sanremo Giovani, e con una voce elettronica racconta la sua lotta contro la malattia, l’importanza di non arrendersi, lo straordinario rapporto con il fratello Rosario, invitando tutti a “continuare dritti per la propria strada”, perché non esistono sogni irrealizzabili.

Amadeus , Paolo Palumbo

Nel ruolo di signore del festival, le giornaliste del Tg1 Laura Chimenti e Emma D’Aquino, elegantissime negli abiti bianco/nero e argento e finalmente “visibili tutte intere”, e Sabrina Salerno che – a parte un piccolo ‘incidente’ con un tacco sulla scala – si sente ancora una ‘sexy girl’ come 35 anni fa quando conobbe Amadeus.

Laura Chimenti ,Emma D’Aquino
Sabrina Salerno

Dopo quasi un’ora dall’inizio del festival, finalmente inizia la gara… Primo cantante ad esibirsi è Piero Pelù ,la grinta, il suo tratto distintivo, è quella di sempre, così il cantautore italiano anima l’intero Ariston con la sua canzone Gigante. La seconda ad entrare in scena è Elettra Lamborghini: l’attesissima cantante però non riesce a prende subito confidenza con il palco, complice la forte emozione da lei stessa dichiarata. Proseguono a rilento Enrico Nigiotti con Baciamo adesso, Levante con Tikibombom, i Pinguini Tattici Nucleari che si scatenano con Ringo Starr, una convincente Tosca con Ho amato tutto. E ancora Francesco Gabbani (Viceversa), Paolo Jannacci (Voglio parlarti adesso), Rancore (Eden). A chiudere la gara, Junior Cally (No grazie), Giordana Angi (Come mia madre), Michele Zarrillo (Nell’estasi e nel fango). Tra i Giovani passano in semifinale Fasma e Marco Sentieri.

Fasma e Marco Sentieri.

Al termine delle esibizioni di tutti e 24 gli artisti, ecco la prima classifica generale dei Big in gara al festival di Sanremo, secondo la votazione della giuria demoscopica.

1 Francesco Gabbani

2 Piero Pelù

3 Pinguini Tattici Nucleari

4 Tosca

5 Michele Zarrillo

6 Levante

7 Giordana Angi

8 Paolo Jannacci

9 Enrico Nigiotti

10 Elettra Lamborghini

11 Rancore

12 Junior Cally



Categorie:

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ASCOLTA LA RADIO
Loading ...
News Campania
Scarica l’app per i Sistemi Android
Scarica L’app per i Sistemi IOS
Social