FESTIVAL 2019, IL PRIMO VERDETTO. I 24 FINALISTI DI “SANREMO GIOVANI”. TANTI NOMI NOTI PER GIOCARSI I DUE POSTI TRA I “BIG”

NUOVE PROPOSTE NON PROPRIO…NUOVE! FEDERICA ABBATE, EINAR E LA RUA GIA’ FAMOSI. DIEGO CONTI E ANDREA BIAGIONI DA “XF”. MAHMOOD E NYVINNE GIA’ IN ORBITA SANREMO. PER FEBBRAIO STIMOLA I SOGNI LA COPPIA CLAUDIO BISIO/VANESSA INCONTRADA ALLA CONDUZIONE

Potremmo definirlo il primo verdetto di questo infinito Sanremo 2019 che si presenta con l’effetto curiosità della nuova formula volutamente imposta dal direttore/dittatore artistico Claudio Baglioni. Dopo mesi di selezioni in lungo e largo per l’Italia (oltre 3000 aspiranti concorrenti tra Sanremo Giovani ed Area Sanremo) sono stati finalmente scelte le ventiquattro Nuove Proposte che si contenderanno i due posti disponibili per gareggiare tra i BIG del 69a edizione del Festival della Canzone Italiana in programma al Teatro Ariston dal 5 al 9 Febbraio.

Dopo 34 anni, infatti, è stata abolita la categoria “Nuove Proposte”, quella che per intenderci ha lanciato i vari Ramazzotti, Zarrillo, Mietta, Vallesi, Masini, Pausini, Bocelli, Neri per Caso, Alex Britti, Gianluca Grignani, Irene Grandi, Fabrizio Moro, Ermal Meta, Arisa, Rocco Hunt, Francesco Gabbani, Ultimo, Maldestro, Daniele Silvestri e tantissimi altri. Con il Sanremo 2019 si correrà tutti insieme: i 22 “Campioni” che saranno ufficializzati poco prima di Natale e due “Giovani” che potranno così cullare un sogno incredibile. Due “Nuove Proposte” che saranno annunciate al termine del mini-Festival in programma al Casinò di Sanremo il prossimo 20 e 21 dicembre con tanto di prima serata RaiUno e la conduzione della strana quanto inedita coppia formata da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi. I 25 Artisti selezionati dalla Commissione di Esperti presieduta dallo stesso Claudio Baglioni, si esibiranno live insieme ad un organico musicale messo a disposizione dalla RAI, e verranno votati dalla Commissione Musicale, con peso percentuale del 40%, dalla Giuria Televisiva, con peso percentuale del 30% e dal pubblico attraverso il Televoto, con peso percentuale del 30%. Al termine della competizione, verranno proclamati due vincitori che parteciperanno di diritto in gara al 69° Festival della Canzone Italiana, dal 5 al 9 febbraio, con il secondo brano “nuovo” presentato in sede di iscrizione all’audizione. Diciamo che etichettarli come “Nuove Proposte” non è affatto semplice: alcuni di loro sono dei veri e propri navigati della musica seppur giovani. In tanti arrivano dalle fucine “talent” di “X-Factor” ed “Amici” altri hanno avuto già esperienze proprio in orbita Sanremo. Ecco i nomi dei 24 selezionati che si apprestano a varcare l’ultima soglia di queste infinite selezioni: Federica Abbate (colei che non ha bisogno di presentazioni. Un album uscito in estate e super hits comeRoma-Bangok” e “Nessun grado di separazionescritte per illustri colleghi), Andrea Biagioni (semifinalista ad XFnel 2016), Cannella, Laura Ciriaco (vista a “The Voice”), Einar Ortiz (finalista dell’ultima edizione di “Amici” e nelle radio questa estate con Salutalo da parte mia”), Diego Conti (tanta visibilità a XFe alcuni brani per le radio), Cordio, Deschema, Fedrix&Flow, Francesca Miola (tra le più giovani, vista ad “Amici” nel 2015), Fosco 17, La Rua (famosissimi. La canzone Tutta la vitaè una hit radiofonica. Hanno un debito con Sanremo dopo la clamorosa esclusione nel 2017…), La Zero (rapper di Piana di Sorrento), Le Ore, Mahmood (visto proprio nella sezione “Giovani” Festival 2016), Marte Marasco, Mescalina (da Napoli), Giulia Mutti, Nyvinne (voce pazzesca, ha clamorosamente sfiorato Sanremo Giovaniun anno fa terminando nelle prime sedici), Ros (anch’egli in quota “XF“), Roberto Saita, We Pro, Symo, Sisma (altro napoletano).

Questo il primo verdetto della seconda era Baglioni. Questi ragazzi avranno il loro momento di meritata gloria il prossimo 20 e 21 dicembre. Per due di loro il sogno continuerà durante la settimana liturgica del Festival. Puntuali come il pandoro a Natale le infinite voci su chi affiancherà Claudio Baglioni alla conduzione di febbraio. Claudio Bisio è qualcosa in più di una possibilità. Come partner femminile si parla di Virginia Raffaele ma, molti sognano di riformare la coppia dei sogni di “Zelig” con la regina delle fiction, Vanessa Incontrada. L’augurio per questi 24 giovani è che possano vivere quello che ho vissuto io tanti anni fa: stesse emozioni ma, soprattutto, stessi risultati”,  ha dichiarato a caldo il direttore artistico Claudio Baglioni. “Quando feci il mio primo provino, il Direttore Artistico della casa discografica, scrisse di suo pugno sul foglio che riportava l’esito di quel provino: “Tanto questo non combinerà mai niente“. Visto come sono andate le cose a me, direi che l’augurio migliore che posso fare ai 24 concorrenti – ma anche a tutti gli altri giovani che non sono stati scelti – è che scrivano di loro oggi ciò che scrissero di me allora: le “ultime parole famose”. Non tutti i Direttori Artistici ci prendono. E anche quelli che ci prendono, non ci prendono sempre. Quindi spero che i 24 facciano davvero un bel percorso, ma che anche gli altri – che non parteciperanno a questo Sanremo – abbiano presto l’occasione di dimostrare ciò che valgano e possano ottenere il successo che meritano”.

Servizio a cura di Vincenzo Lombardi

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *