FESTIVAL RADIO NETWORK! TUTTO SU SANREMO2019: SCOPRITE CANTANTI, OSPITI, CURIOSITA’ E…COME SEGUIRLO CON NOI!!

PARTE IL FESTIVAL CON TANTI MODI PER SEGUIRLO IN COMPAGNIA DI NEW RADIO NETWORK. ULTIMO E’ IL GRANDE FAVORITO, TALLONATO DA IRAMA E BOOMDABASH. LIGABUE E VENDITTI GRANDI STAR, MA SARA’ UN’EDIZIONE TUTTA DA SCOPRIRE CON UN CAST NON TRADIZIONALE E UN’ETA’ MEDIA MOLTO BASSA. SERENA ROSSI PRESENTA LA FICTION SU MIA MARTINI. TRA OSPITI, POLEMICHE E ATTESE, I PADRONI DI CASA BAGLIONI-BISIO-RAFFAELE ACCENDONO LE LUCI SULLA KERMESSE PIU’ CHIACCHIERATA DELLO SPETTACOLO ITALIANO

 

Conflitti di interessi, tantissimi esordi, ritorni, novità e il grande successo della passata edizione alla ricerca di un “bis” non annunciato ma comunque irrimediabilmente tra gli obiettivi dell’intera squadra. Sanremo 2019, ci siamo! Dal 5 al 9 Febbraio su RaiUno la gara canora che da sempre si intreccia con storia e costume del nostro Paese. Dopo quasi otto mesi di marcia di avvicinamento (a luglio i primi rumors, poi le selezioni tra i giovani, a dicembre l’annuncio del cast e la classica vigilia tra co-conduttori ed ospiti da svelare), il 69° Festival della Canzone Italiana entra nel vivo con la sua settimana Santa di canzoni, luci, lustrini, propagande, temi ed inevitabili polemiche. Sarà il Sanremo del Governo “giallo-verde” e gli storici sanno benissimo quante volte la politica ha fatto a cazzotti con l’italica canzonetta. L’antipasto Baglioni-Salvini si è già consumato, vedremo cosa accadrà quando al Teatro Ariston riaccenderà le luci sull’evento dello spettacolo italiano più mediatico e popolare. Ventiquattro “Big” in gara in una categoria unica, forse la vera e più apprezzata novità del dirottatore artistico Claudio Baglioni. Tutti insieme appassionatamente fino alla finale di sabato: una manna per gli artisti e le loro etichette discografiche. Ventiquattro partecipanti con tante influenze prese in prestito dalla nuova scena musicale che ormai non può essere considerata solo di nicchia visti i numeri generati nel 2018. Potrebbe esserci qualche momento di sbandamento per il pubblico generalista di RaiUno ma, non si poteva restare ancora con la benda sugli occhi mentre la musica “liquida” continua la sua ascesa. Capiterà che qualche mamma oppure qualche nonna chieda a figli e nipoti chi siano Achille Lauro, Ghemon, gli Zen Circus, Briga, Motta e i BoomDaBash ma, questo è il prezzo per un Festival di Sanremo quasi rivoluzionario nel cast e con un’età media tra le più basse che la storia ricordi. Un Sanremo che parte sulla scia dei numeri stratosferici d’ascolto raccolti un anno fa (nelle classifiche dei dischi le cose non hanno creato, invece, grandi entusiasmanti) e con la polemica “conflitto d’interesse” che ha dominato la vigilia. I tanti (forse troppi) cantanti in gara (stesso dicasi anche per la maggior parte degli ospiti) appartenenti alla stessa casa discografica di Baglioni nonché al booking management del direttore artistico (la F&P di Ferdinando Salzano). Un Festival che ritrova alla co-conduzione la bravissima Virginia Raffaele (in pratica alla quarta partecipazione consecutiva; una al fianco di Carlo Conti nell’anno delle irresistibili imitazioni, altre due volte come ospite) e scopre Claudio Bisio che in televisione vanta già parecchi successi ed è sicuramente ampiamente testato nelle conduzioni a “più voci”. All’inedito trio il compito di fare da cornice a quella che speriamo sia una grande festa dove la musica sia al centro di tutto regalandoci tanti successi da adottare immediatamente nelle radio.

 

CANTANTI IN GARA E I LORO “DUETTI” NELLA SERATA DEL VENERDI

ACHILLE LAURO – Rolls Royce (duetto con MORGAN)

ANNA TATANGELO – Le nostre anime di notte (duetto con SYRIA)

ARISA – Mi sento bene (duetto con TONY HADLEY e i KATAKLO’)

BOOMDABASH – Per un milione (duetto con ROCCO HUNT)

DANIELE SILVESTRI ft. RANCONE – Argentovivo (duetto con MANUEL AGNELLI)

EINAR – Parole Nuove (duetto con BIONDO)

ENRICO NIGIOTTI – Nonno Hollywood (duetto con PAOLO JANNACCI)

EX OTAGO – Solo una canzone (duetto con JACK SAVORETTI)

FEDERICA CARTA & SHADE – Senza farlo apposta (duetto con CRISTINA D’AVENA)

FRANCESCO RENGA – Aspetto che torni (duetto con BUNGARO ed ELEONORA ABBAGNATO)

GHEMON – Rose Viola (duetto con DIODATO e CALIBRO 35)

IL VOLO – Musica che resta (duetto con il violinista ALESSANDRO QUARTA)

IRAMA – La ragazza con il cuore di latta (duetto con NOEMI)

LOREDANA BERTE’ – Cosa ti aspetti da me (duetto con IRENE GRANDI)

MAHMOOD – Soldi (duetto con GUE’ PEQUENO)

MOTTA – Dov’è l’Italia (duetto con NADA)

NEGRITA – I ragazzi stanno bene (duetto con ENRICO RUGGERI e ROY PACI)

NEK – Mi farò trovare pronto (duetto con NERI MARCORE’)

NINO D’ANGELO & LIVIO CORI – Un’altra luce (duetto con i SOTTOTONO)

PAOLA TURCI – L’ultimo ostacolo (duetto con BEPPE FIORELLO)

PATTY PRAVO con BRIGA – Un po’ come la vita (duetto con GIOVANNI CACCAMO)

SIMONE CRISTICCHI – Abbi cura di me (duetto con ERMAL META)

THE ZEN CIRCUS – L’amore è una dittatura (duetto con BRUNORI SAS)

ULTIMO – I tuoi particolari (duetto con FABRIZIO MORO)

IL PROGRAMMA DELLE CINQUE SERATE IN TELEVISIONE SU RAIUNO

Si viaggia verso un altro Sanremo autarchico con la stragrande maggioranza di ospiti italiani, cosa molto cara al padrone di casa Baglioni che non sopporta le passerelle straniere ai soli fini dello spettacolo. C’è da dire che tanti artisti italiani, però, sfrutteranno la grande vetrina del Festival per promozionale l’ultimo lavoro discografico oppure il tour in partenza.

MARTEDI 5 FEBBRAIO si parte con la grande abbuffata: si ascoltano tutti i 24 brani in gara subito giudicati da Televoto (40%), Giuria Demoscopica (30%) e i giornalisti accreditati in Sala Stampa dell’Ariston (30%). MERCOLEDI 6 FEBBRAIO si riascoltano 12 brani in gara con lo stesso meccanismo di votazione. GIOVEDI 7 FEBBRAIO ascolteremo gli altri 12 brani sempre con lo stesso sistema di voto. Al termine della serata una prima classifica provvisoria per capire l’andamento dei voti ma ovviamente senza eliminazioni. VENERDI 8 FEBBRAIO ancora super abbuffata con i 24 BIG e i loro ospiti nella serata dei duetti. Cambia il sistema di voto: 50% Televoto, 30% la Sala Stampa dell’Ariston, 20% la Giuria degli Esperti. Al termine della quarta serata ci sarà un PREMIO SPECIALE al miglior duetto. SABATO 9 FEBBRAIO la lunga notte delle proclamazioni. Oltre al vincitore si assegna anche il Premio della Critica “Mia Martini”, il Premio “Sergio Bardotti” al miglior testo e quello intitolato a “Sergio Endrigo” per la migliore interpretazione. Si riascoltano le 24 canzoni in gara e alla fine i primi tre classificati si giocano la vittoria finale. Nell’ultima sfida a tre non si azzerano i voti! Peseranno sul risultato finale anche quello che si sarà conquistato nelle serate precedenti.

GLI OSPITI: Il martedi tocca ad Andrea Bocelli e il figlio Matteo avranno il compito di aprire Sanremo 2019. Poi tante star italiane: Ligabue, Giorgia, Elisa, Alessandra Amoroso, Antonello Venditti, Fiorella Mannoia e Marco Mengoni. La passerella finale toccherà ad Eros Ramazzotti e Luis Fonsì che per la prima volta eseguiranno in pubblico il loro successo “Per le strade una canzone”. Tornano sul luogo del delitto anche Michelle Hunziker e PierFrancesco Favino, protagonisti un anno fa, attesi dal meritato tributo. Passerella anche per la strana coppia vista a “Sanremo Giovani” formata da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi. Al momento difficile ipotizzare il grande big straniero. Grande risonanza e centralità verrà riservata alla fiction “Io sono Mia”, verosimilmente in onda su RaiUno subito dopo il Festival. Serena Rossi (ospite di Sanremo e molto probabile duetto con Claudio Baglioni) vestirà i panni di Mia Martini per raccontarne successi e cadute, amori e pagine nere che hanno contraddistinto la vita privata ed artistica dell’indimenticata cantante calabrese. La fiction avrà come luogo “chiave” della narrazione proprio Sanremo, in particolare il Festival del 1989 quando Mia Martini tornò in gara con la straordinaria “Almeno tu nell’Universo”.

DOPO FESTIVAL E L’OMAGGIO A PINO DANIELE

Per la serie il Festival non finisce mai, dopo le canzoni e le emozioni della grande platea televisiva, ci si toglie la giacca e si rivivono le serate tra commenti, giornalisti, risate e tanti spunti al Dopo Festival. L’appendice delle dirette di RaiUno dall’Ariston vedono il ritorno di Rocco Papaleo che condusse il Festiaval con Gianni Morandi nel 2013. Al suo fianco la bella e brava attrice Anna Foglietta e uno dei volti di “Quelli che il calcio“, Melissa Greta Marchetto. In una delle serate di questa 69a edizione ci sarà il Premio alla Carriera a Pino Daniele. Un omaggio all’uomo in blues a quattro anni dalla sua scomparsa. Un artista unico che ha saputo imporsi come figura di spicco e completa nel panorama della canzone d’autore italiana, mantenendo un legame fortissimo con la tradizione napoletana e guardando sempre con coraggio artistico e curiosità alle musiche del mondo

SANREMO 2019? SEGUILO CON NEW RADIO NETWORK 

Anche quest’anno con tanti sacrifici e passione porteremo il Festival di Sanremo sulle nostre frequenze e non solo. Dal 4 al 10 Febbraio restate collegati alla nostra programmazione e ai nostri social. Proveremo a raccontarvi la settimana più seguita dell’anno attraverso collegamenti in diretta (il “Buongiorno Sanremo” poco dopo le 11 e il “Buonasera Sanremo” poco dopo le 18), interviste, ospiti, approfondimenti e news in tempo reale. La voce dei protagonisti, dei giornalisti, degli addetti ai lavori per seguire le mille evoluzioni di Sanremo 2019. Dopo il grande successo della passata edizione, il Festival di New Radio Network si sdoppierà per regalarvi tante esclusive e contenuti extra sul web e sui social. Sul sito www.newradionetwork.com i nostri servizi, commenti ed immagini. Ritorna anche la mitica “Social Room” di New Radio Network con il coordinamento di Morena Servidei. Sui nostri account ufficiali FACEBOOK (New Radio Network Official) ed INSTAGRAM (New Radio Network) andrà in scena un Festival fatto di video, interviste in diretta, aggiornamenti in tempo reale, anteprime e scatti inediti dall’Ariston e dintorni. Un Sanremo 2019 che si moltiplica per tre su New Radio Network: le voci in diretta dal Festival, gli approfondimenti sul web, le esclusive sui social. Una grande scommessa per il nostro pubblico. Senza dimenticare l’obiettivo e le gallerie fotografiche dell’infaticabile Carlo Capodanno. Il Maestro fotografo è già pronto a raccontarci il Sanremo con i suoi obiettivi.Ovviamente per un Festival sempre a portata di mano non dimenticate la nostra APP UFFICIALE sui sistemi IOS ed ANDROID

servizio a cura di Vincenzo Lombardi

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *