FESTIVAL VERSO LA FINALE. SANREMO GRANDI ASCOLTI. PIACE ANCHE AGLI…..AMERICANI DI BOSTON!

Grande successo di ascolti per la seconda edizione condotta da Carlo Conti. Anche gli italo-americani di Boston apprezzano: Il Maestro Pasquale Gentile: “Il Festival non passa mai inosservato e serve a sentirsi più vicini all’Italia”. Attesa per la finalissima. Renato Zero e Cristina D’Avena pronti ad infiammare l’Ariston

 

A questo punto solo Juventus-Napoli può scalfire i numeri di un Festival incredibilmente seguito dal pubblico. I numeri di questa edizione non solo calati di una virgola nel corso di quattro serate. Ogni sera oltre dieci milioni sono stati incollati davanti al piccolo schermo per seguire il secondo Festival di Carlo Conti contraddistinto dalla bellezza di Madelina Ghenea e Gabriel Garko e soprattutto da una straripante Virginia Raffaele. Uno share che ha oscillato tra il 47-49% ha rappresentato la ciliegina sulla torta. Praticamente un italiano su due ha guardato Sanremo 2016. Stasera una di fronte all’altra le due passione dell’italiana: la canzone e il pallone. Vedremo come andrà a finire. Se Higuain e Dybala riusciranno a sconfiggere le note di Rocco Hunt e Gaetano Curreri. L’ultima puntata sarà aperta da Francesco Gabbani, la meritata passerella per il neo vincitore delle Nuove Proposte. Poi sale in palco l’eccellenza italiana con Roberto Bolle, l’etoille più famoso al Mondo. L’ordine di ingresso dei Campioni sarà: Michelin, Bernabei, Clementino, Pravo, Fragola, Noemi, Elio, Arisa, Stadio, Annalisa, Hunt, Dolcenera, Ruggeri, Caccamo/Iurato, Scanu. Intorno alle 22.00 sorrisi e magie con la fantasia e i cartoni di Cristina D’Avena. Alle 23.00 (a big match concluso) l’attesa ospitata con Renato Zero. Intorno alle 21.10 si conoscerà il nome del Big ripescato dopo il televoto speciale (uno tra Irene Fornaciari, Dear Jack, Neffa, Bluvertigo e Zero Assoluto). Verso l’una di notte il momento clou con la proclamazione dei tre nomi che si giocheranno la vittoria finale. Carlo Conti ha concesso il bis. Anche quest’anno il suo Festival ha fatto registrare numeri strabilianti.

Il Maestro Pasquale Gentile
Il Maestro Pasquale Gentile

Consensi in Italia, critiche positive anche in America, dove la comunità italiana, nonostante il fuso orario, si è sempre tenuta aggiornata sulle vicende di questo intenso Sanremo. In quel di Boston, poi, ancora non si è spento l’eco per il grande successo de Il Volo, che al City Performing Arts Center–Wang Theater, hanno fatto registrare il tutto esaurito. Gli “Italiani” di Boston hanno immediatamente gradito le canzoni di Enrico Ruggeri, Patty Pravo, Elio e le Storie Tese, Dolcenera, Morgan e I Bluvertigo. Ovviamente tutti trascinati dalla grande energia di Rocco Hunt e Clementino. “Passeggiando per Hanover Street ed entrando in una delle caffetterie italiane – ci racconta via Skype il Maestro Pasquale Gentile, maddalonese di origine, ma pendolare tra Napoli e Boston per insegnare musica e tradizioni “made in Italy” nelle scuole americane – è praticamente impossibile non ascoltare la classica frase ‘What’s the name di chillu cantante che canta la canzone..’. Anche da queste parti ha destato grande commozione la presenza e la performance del Maestro Ezio Bosso. Gli italo-americani di Boston hanno una predisposizione innata nel voler conoscere le canzoni che hanno successo in Italia, senza mai dimenticare la tradizione, che resta inamovibile. Mina, Cocciante, Battisti, Dalla e Minghi – continua Lisa Ricci – insegnante di lingue, e divulgatrice della cultura italiana, nonchè collaboratrice della prima libreria italo americana di Boston “I’am Books” – sono i punti fermi della musica italiana da queste parti. Tutto inizia con loro, rappresentano i miti inossidabili di chi ama la musica tricolore. Il Festival di Sanremo? Lo seguiamo sempre, ci rende fieri! La musica aiuta gli italo-americani a sentirsi più vicini al loro Paese. Anche da queste parti….Sanremo non passa inosservato!!

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *