LA MACEDONIA E' SERVITA. ECCO IL SANREMO DI CONTI: TALENT, DONNE E RITORNI

La macedonia è servita. Era l’obiettivo di Carlo Conti per il Sanremo 2015 e le attese sono state confermate. Una cospicua rappresentanza di talent (sette elementi), nomi inediti dati in pasto alla lunga vigilia festivaliera, qualche sorpresa e dei graditissimi ritorni. La riserva è dunque sciolta, ora tra favorevoli e contrari, si viaggia verso il 10 febbraio, serata di apertura della 65° edizione dell’evento più atteso della televisione italiana.

Annunciati i venti “Campioni” che si giocheranno il Festival nelle cinque serate di voti, televoti, giurie ed eliminazioni (previste però solo alla quarta serata). Dopo aver preso visione delle due principali novità del 2015 (i Campioni sono passati da sedici a venti, le Nuove Proposte si esibiranno in prima serata ed avranno il compito di aprire la kermesse), finalmente ci si può sbizzarrire con pronostici e commenti. Partiamo dalle “strane coppie” come quelle formata da Grazia Di Michele e Platinette e dai “Solidi Idioti” Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli. Si tratta da mine vaganti tutte da scoprire che portano comunque una ventata di freschezza nella liturgia del Festival.

I Dear Jack

La sorpresona si chiama Lorenzo Fragola, neo vincitore di “X Factor”. Con grande piacere della Sony, il talento siciliano si ritrova in un batter di ciglia da Morgan e Fedez al palcoscenico dell’Ariston. Stesso dicasi, o quasi, per i Dear Jack, il cui nome circolava già dalla scorsa primavera. Gruppo ancora acerbo, ma funzionale per il mercato delle ragazzine. Straconfermata anche la presenza di Marco Masini. Dopo quasi 24 anni ritorna un veterano come Raf, autore di una serie infinita di successi discografici e radiofonici. In una cornice che ha regalato spesso importanti soddisfazioni si calano anche Nek, Irene Grandi, Alex Britti. Come al solito ampia la scena femminile e si fanno notare tre nomi attesi, in questo Festival come non mai, a provare il definitivo salto di qualità: Annalisa, Chiara, Nina Zilli.

Raf

Le prime due hanno saputo conquistare le simpatie del pubblico dopo l’esperienza del talent, alternando buoni singoli e partecipazioni ai recenti Sanremo. La Zilli, invece, non è mai saputa andare oltre l’esposizione sanremese (è al terzo Festival in cinque anni). Si è tanto parlato della neo scena rap hip/hop ed anche in questo caso un mix tra popolarità televisiva e potenza discografica. C’è Moreno (il cui ultimo album dopo il successo di “Che confusione” è passato quasi inosservato) e Nesli con nuovo lavoro già annunciato da qualche settimana che molto probabilmente verrà presentato durante la settimana sanremese. Per il fratello di Fabri Fibra la prima occasione importante di una carriera fatta già di cinque album e collaborazioni importanti come autore (una su tutte la bellissima “La Fine” scritta per Tiziano Ferro). Anche quest’anno, dunque, bocciatura per Clementino e la scuola napoletana. Uopo le bocciature nella sezione “Giovani” delle passate edizioni, trova il palco da Big, la voce e la bellezza di Bianca Atzei che si è fatta le ossa con singoli alla radio e collaborazioni eccellenti (Britti e Modà su tutti). La presenza internazionale è quella di Lara Fabian (conosciuta in Italia per il duetto “Un cuore malato” con Gigi D’Alessio).

Anna Tatangelo

Dopo tanti prosceni internazionali, non poteva mancare la vetrina italiana per eccellenza per Il Volo, il trio di giovani tenori lanciato qualche anno fa da Antonella Clerici. In un Ariston dove oltre alle ugole si sfideranno anche i look femminili, avrà un ruolo forte la muchaca Anna Tatangelo. Sempre per la serie “ritorni al Festival” da segnalare Gianluca Grignani (già in radio da diversi mesi con il suo album) e soprattutto Malika Ayane che non può essere considerata una favorita di questo Sanremo 2015 tutto da scoprire e soprattutto ricchissimo di spunti. In attesa della passerella-Premio Carriera ad Albano & Romina. Nelle prossime settimane spazio, ovviamente, anche ai tanti esclusi. L’eterna Anna Oxa, Loredana Bertè, i Nomadi, Enrico Ruggeri, Fabrizio Moro….

 

I nomi e i brani dei venti Big in gara

Una finestra tra le stelleAnnalisa

Adesso è quiMalika Ayane

Che giorno èMarco Masini

StraordinarioChiara Galiazzo

Sogni infrantiGianluca Grignani

Fatti avanti amore – Nei

SolaNina Zilli

Il mondo esplodeDear Jack

Un attimo importanteAlex Britti

Vita d’infernoBiggio e Mandelli (I Solidi Idioti)

Oggi ti parlo cosìMoreno

Il solo al mondoBianca Atzei

Come una favolaRaf

VoceLara Fabian

Alex Britti

Io sono una finestraGrazia Di Michele e Mauro Coruzzi (Platinette)

Grande amoreIl Volo

Libera Anna Tatangelo

Buona fortuna amore Nesli

Un vento senza nome Irene Grandi

Siamo ugualiLorenzo Fragola

Commenti

commenti