LA ‘NUOVA GIANTURCO’ DI FRANCESCO DI BELLA SI FERMA SU NEW RADIO. ASCOLTA INTERVISTA E BRANI

PRIMO ALBUM DA SOLISTA PER L’EX 24 GRANA. IL RISPETTO DELLA TRADIZIONE NAPOLETANA, MA TESTI E MUSICA VICINO AL PATRIMONIO DELLA CANZONE D’AUTORE ITALIANA

Pubblico ed addetti ai lavori non hanno avuto dubbi sin dal primo ascolto: “Nuova Gianturco”, nuovo album da solista di Francesco Di Bella è un album di straordinaria qualità, dove il cantautore napoletano ha racchiuso nel miglior modo possibile tutte le esperienze raccolte in quasi trent’anni di studio e live, sia con i 24 Grana che da solista. Presentato a fine 2016 nel corso del “DiscoDays” di Napoli, la kermesse dedicata ai vinili e alla musica nostalgia, “Nuova Gianturco” è stato uno degli argomenti principali dell’intervista rilasciata da Francesco ai microfoni di New Radio Network, all’interno dell’appuntamento con “Fuori Programma”, il contenitore ideato e condotto da Gigi Iazzetta. Un album che, a partire dal nome e dalla copertina, parla di Napoli, raccontando storie di speranza, dolore, gioia e rabbia.“Nuova Gianturco – spiega Di Bella – è un album scritto dalla periferia, pensando alla periferia. Nella mente degli urbanisti i grattacieli che svettano in certe zone della città avrebbero dovuto rappresentare una rinascita. E invece hanno solo sigillato una distanza ingombrante”. Un album sospeso tra la tradizione musicale partenopea e la contemporaneità della musica dell’ex frontman dei 24 Grana. Che per l’occasione si è avvalso della collaborazione di altri grandi artisti. A partire da Neffa, che con la sua voce leggera accompagna Di Bella sul cantato di Progetto, secondo singolo estratto dall’album dopo il brano Tre Nummarielle.

Di Bella1

Il sogno di fuggire spesso è giusto che resti tale. Un’evocazione, una nostalgia da tirare fuori qualche volta, magari per prendersi una pausa dal qui e ora della città”. E poi ancora i 99 Posse in Aziz, in cui l’autore si immedesima nei panni di un migrante dei nostri giorni. E persino Joe Lally, bassista storico dei Fugazi, una delle band fondamentali per tutto il punk degli anni ‘90. Dieci tracce in totale, tra cui anche una cover di Brigante se more, brano scritto ai tempi dei Musicanova da Eugenio Bennato e Carlo D’Angio, grande cantautore napoletano scomparso di recente. “Nuova Gianturco” è il primo album di inediti di Francesco Di Bella dopo l’uscita con i 24 Grana, una band storica della scena indie napoletana. Pur attingendo dall’immensa tradizione canora napoletana, Francesco offre contenuti musicali molto contemporanei di elevata qualità che si sposano molto bene anche con la tradizione del cantautorato nazionale.

CLIKKA SUL PLAYER ED ASCOLTA BRANI ED INTERVISTA A FRANCESCO DI BELLA

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *