PARTE IL SANREMO PIU’ ‘SOCIAL’ DI SEMPRE. GARKO STA BENE, SI ASPETTA ELTON JOHN. L’AUDIO DEI CONDUTTORI E CLEMENTINO

Il Sanremo più social di sempre è pronto ad aprire i battenti. Conduttori in gran forma tra certezze ed inevitabile emozione. Carlo Conti spera nel successo delle canzoni come un anno fa, Madalina Ghenea impressionata dal circo impazzito di Sanremo, Virginia Raffaele innamorata della sua compagna di viaggio (“passasse il decreto Cirinnà la sposerei immediatamente per quanto è bella….”), mentre Gabriel Garko sembra aver smaltito i postumi della drammatica vigilia (“mi interessa regala momenti felici in televisione. Alle donne, ma anche agli uomini”). Da mercoledì mattina, il Festival non farà i conti solo con i dati di ascolto classici, ma anche con tutto il mondo social. La Direzione Marketing della Rai, infatti, divulgherà anche i dati inerenti a interazioni Twitter, all’account più menzionato, al tweet più virale, ai maggior numero di “Like”, al post più virale, all’audience registrato su Instagram e la foto più gettonata che arriva all’account Rai.

Il Festival ha 66 anni, ma quasi non li dimostra, o meglio, si mette al passo con i tempi e dal vecchio caro tubo catodico si adegua a streaming, web e social: anche questi potrebbe essere elementi decisivi per i cantanti in gara. Primo ascolto delle canzoni: vince l’amore. I sentimenti ancora una volta la fanno da padrone all’Ariston, nonostante i tanti temi sociali che invadono il Paese in questo periodo: dalle adozioni all’omosessualità, dal terrorismo alla piaga del lavoro, sono sempre le tematiche d’amore a tenere banco. E’ il caso della coppia Giovanni Caccamo-Deborah Iurato che parla del classico dilemma se troncare oppure continuare una storia. Alessio Bernabei punta sul tormentone facile in stile dance di “Noi siamo infinito”. Noemi rivoluzione il look e dovrebbe presentarsi con spacchi vertiginosi e la sua “Borsa delle donne” dove non c’è spazio per dimenticare un amore. Trascinante anche il “Wake Up” di Rocco Hunt infarcito ai massimi livelli di luoghi comuni sul Sud, la politica, i giovani e il futuro. Il pezzo è accattivante, ma non forte come “Nu juorno buono”. Il pieno clima San Valentino anche il “Diluvio Universale” di Annalisa. Un crescendo di emozioni per gli Stadio che raccontano un rapporto padre-figlia. Tra amori, ricordi ed addii su svilupperà il ritorno a Sanremo di Patty Pravo (sempre sublime nell’interpretazione). Bisognerà prestare molta attenzione al testo di Morgan e i Bluevertigo che a differenza del titolo, “Semplicemente”, parlerà di “piccoli infiniti e di fatti ‘fatti’ di niente”. Originali e di un altra categoria Elio e Le Storie Tese con la canzone dedicata al femminiello napoletano oversize. Loro la definiscono (anche durante l’esecuzione), una “canzone brutta”, ma ancora una volta potrebbe lasciare il segno come nel 1996 e nel 2013. I Dear Jack con la nuova formazione chiedono ancora un “Mezzo Respiro” d’amore, Enrico Ruggeri rispolvera polveri di rock e gioca sul sicuro con un titolo emblematico: “Il primo amore non si scorda mai”. Si guarda alla prima serata. Si parte subito con il pezzo forte Elton John (“Lo abbiamo invitato a settembre per fare musica – spiega Carlo Conti – non per parlare di matrimoni omosessuali. Se verrà con il marito? Non lo sappiamo. Ci interessa solo vederlo sul palco. Se durante l’intervista si toccheranno altri argomenti, non faremo passi indietro. E’ il bello della diretta….”).

sanremo16_conf.8-8680LR

Attesa anche per Laura Pausini (ripercorrerà la sua storia sanremese e canterà “Simili”) e il fenomeno del momento: Maitre Gims, da oltre un mese ai vertici delle classifiche. Momento speciale con Aldo, Giovanni e Giacomo che ritireranno il Premio Speciale “Città di Sanremo” per i 25 anni di carriera. Il trio comico ha già fatto sapere che devolverà il compenso in beneficenza.

servizio a cura di Vincenzo Lombardi foto per gentile concessione di Letizia Reynaud

ASCOLTA IL SALUTO DEI CONDUTTORI

ASCOLTA L’INTERVISTA A CLEMENTINO: “SABATO SERA PENSO PRIMA A JUVENTUS-NAPOLI!”

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *