PER GLI STADIO E’ LA NOTTE DELLE EMOZIONI E SI AGGIUDICANO IL PREMIO DELLE COVER. GIALLO E CAOS VOTI TRA I GIOVANI. APERTA L’INCHIESTA?

Emozioni anche per i navigati Stadio. Con l’omaggio a Lucio Dalla vincono la “Notte delle Cover”. Trascinano ed entusiasmo Clementino e Rocco Hunt. Il Festival rischia di finire in Procura. Giallo e caos durante la prima votazione dei Giovani. Vince la siciliana Miele, ma si inceppano i telecomandi della Sala Stampa. Si ritorna a votare e la spunta Francesco Gabbani. Proteste ed inchiesta. Si va verso una finale a cinque tra i Giovani??

 

Dopo le prime due serate contraddistinte da ascolti clamorosi, il Festival di Sanremo si tuffa nella Notte della Cover. I venti Campioni in gara, in attesa della quarta serata che definirà la classifica provvisoria, si sono sfidati con i grandi classici della musica italiana. Clima più disteso, il pathos della sfida che viene messo da parte, artisti che affrontano il palco con maggiore distensione. Tutto però passa in secondo piano. Anche il nuovo gioiellino di Virginia Raffaele nei panni di una esilarante e molto “easy” Donatella Versace. Solo i Pooh hanno catalizzato al meglio l’attenzione. Era la loro festa. A 26 anni dal successo di “Uomini Soli”, di nuovo al Festival di Sanremo per presentare la loro “Reunion 2016”, l’ultimo atto di cinquant’anni di carriera. Un compleanno che sarà festeggiato con una prima serata su RaiUno (11 marzo), un disco SuperFans Edizione Limitata, i concerti estivi di Roma, Milano e Messina, con una data eccezionale l’8 settembre all’Arena di Verona. La terza serata di Sanremo 2016, però, ha avuto una sola copertina: il pasticciaccio della votazione che ha riguardato la prima sfida delle Nuove Proposte. Sul palco Miele e Francesco Gabbani che cantano i loro pezzi. Si aprono le votazioni e Miele passa in finale, ma…. i telecomandi della Sala Stampa per i voti dei giornalisti si inceppano. Nessuno sa nulla, la diretta va avanti e Miele già si prepara all’ultimo atto. Si sistemano i telecomandi, si torna a votare in Sala Stampa, si rifanno i conteggi e…..Francesco Gabbani stacca il pass con il 51% dei voti. Amen. E’ l’inizio di una lunga notte di querelle tra discografici, Direzione Rai, avvocati, Direzione Artistica. I manager di Miele chiedono che la cantante sia riammessa in finale per un’inedita sfida a cinque. La decisione definitiva sarà presa solo nella tarda mattinata di venerdì. Si annuncia una battaglia a colpi di carta bollata.

Nell’altra sfida, invece, è Mahmood ad avere la meglio sulla bella voce di Micheal Leonardi. Si va verso il primo verdetto importante di Sanremo 2016: al momento finale a quattro (??) tra Chiara dello Iacovo, Ermal Meta, Francesco Gabbani e Mahmood. Favorita la piemontese Chiara, con Gabbani e Meta ad insidiare. La notte delle Cover si trasforma in una serata di forti emozioni anche per i navigati Stadio. Gaetano Curreri e compagni vincono a mani basse con “La Sera dei Miracoli” brano del 1980, omaggio a Lucio Dalla. Piazza d’onore per Valerio Scanu con “Io vivro’” di Battisti. Terzo posto per Clementino che fa il pieno di applausi con la “Don Rafaè” di Fabrizio De Andrè. Entusiasmo per Noemi che rifà “Dedicato” della Bertè. Teatro Ariston rivoltato da Rocco Hunt con “Tu vuò fa l’Americano” di Carosone. Quinto posto per il rapper di Salerno. Figurano bene anche i Bluvertigo, Elio e Ruggeri. La vecchia guardia continua a difendersi bene. Il Festival supera il giro di boa e si avvia al succo centrale. Nella quarta puntata si conosceranno i cinque eliminati (uno tornerà in gara con il televoto….) e il vincitore dei Giovani. Il tutto contornato dal super ospite Elisa, dal ritmo di “Ginza” di JBalvin, dalla hit dei Lost Frequency e dalla comicità di Enrico Brignano. Sperando che non si trasformi nel Sanremo dei gialli….

servizio a cura di Vincenzo Lombardi – foto di Vincenzo Nicolello

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *