ROCCO & CLEMENTINO: CANTANAPOLI 2.0. ASCOLTA L’AUDIO. SABATO SERA SARA’ #SCUDETTOESANREMO

Sono i capocannonieri di questo Festival. CantaNapoli 2.0 Rocco & Clementino, i “fratelli rap” di Sanremo 2016. Il pubblico (e la critica) li ha premiati immediatamente. “Wake Up” ha svegliato la soporifera platea dell’Ariston, mentre Clementino dopo la trascinante esibizione di “Quando sono lontano” ha salutato la platea con quel “Doie fritture”, tormentone della Gomorra-The Jackal. Daranno filo da torcere fino all’ultimo e, comunque, sono i vincitori morali di questa sessantaseiesima edizione. Il nuovo vento del Vesuvio che non dimentica la tradizione. Album in uscita subito dopo Sanremo (le versione repack degli ultimi lavoro, “Signor Hunt” e “Miracolo”) e tanta voglia di continuare a stupire con le qualità che li accomunano: semplicità, schiettezza, umiltà. Sabato si giocano una fetta importante per chiudere in maniera eccezionale questo Festival. Ma…..?

ClementinoSabato sera è la “Notte dello Scudetto”. Allo Stadium di Torino, Juventus e Napoli saranno di fronte per uno scontro diretto memorabile. Napoli e il tifo si spaccano, mentre i due artisti già si stanno organizzando per sbirciare dietro le quinte. Due voci amatissime in città (e non solo…), si giocano il Festival nella notte che può decidere il campionato. Rischio di perdere voti (e televoti) in caso di esibizione durante gli attesi novanta minuti di gioco? Rocco glissa e la prende con filosofia, non essendo un grande appassionato di calcio. Clementino è già in tensione da giorni. Ai microfoni di New Radio Network ha dichiarato: “Come mi organizzerò? Si devono organizzare loro!! (riferito alla direzione del Festival, ndr). Io se non finisce la partita non entro in scena!!”. Sale la tensione delle due gare. Higuain e compagni sul campo, Rocco e Clemente sul palco. “Cercherò di fare zapping dietro le quinte. Certo, ci si gioca gran parte dello scudetto e spero che i miei fans possano sia vedere la partita che la mia esibizione. L’Eurovision Song Contest? Nel caso dovesse presentarsi l’occasione nessun problema. Penso – afferma Rocco Hunt – che all’estero capiscano più il napoletano che l’italiano. La musica napoletana è un patrimonio che non ha tempo, anzi si rinnova sempre di più, anche se io mi sento sempre vicino a Renato Carosone”. Intanto Napoli e la sua canzone saranno protagonisti della serata delle cover, il terzo appuntamento di questo Festival. Ben cinque pezzi in omaggio alla tradizione partenopea. Neffa canta Carosone con “O’ Sarracino”, Caccamo & Iurato presentano “Se mi vuoi”, uno dei duetti storici di Pino Daniele. Un mix tra Napoli e Genova per Clementino con la “Don Rafaè” di Fabrizio De Andrè. Poi toccherà a Rocco Hunt travolgere con “Tu vo fa l’americano” di Carosone. Il milanese Enrico Ruggeri si tuffa negli anni ’70 con “A Canzuncella” degli Alunni del Sole.

Rocco

 

Clementino è stato chiaro ed ha lanciato l’hashtag #scudettoesanremo. Canta Napoli al Festival. Ci sono i nipotini della nuova generazione a continuare nel solco di una tradizione senza fine.

LA SERATA DELLE COVER: Ascolti stellari nonostante un Festival poco brillante dal punto di vista musicale. Da salvare solo gli ospiti e Virginia Raffaele. Anche la seconda serata sfonda il muro dei dieci milioni con il 49% di share. Terzo appuntamento dedicato alle Cover. Cinque gruppi da quattro, un vincitore per gruppo, poi finale a cinque con televoto. La prima classificata si aggiudica il fiore stilizzato realizzato dai Maestri Fioristi di Sanremo. Questa l’uscita ufficiale: Il primo gruppo vedrà all’opera i Dear Jack (Un bacio a mezzanotte), Caccamo & Iurato (Amore Senza Fine), Noemi (Dedicato) e Zero Assoluto (Goldrake). Nel secondo si sfideranno Patty Pravo (Tutt’al più), Alessio Bernabei (A Mano a Mano), Dolcenera (Amore Disperato), Clementino (Don Rafae’ ). Nel terzo Arisa (Cuore), Rocco Hunt (Tu Vuo’ Fa’ l’Americano), Francesca Michielin (Il Mio Canto Libero), Elio e Le storie Tese (Quinto Ripensamento). Il quarto gruppo porterà sul palco Neffa (‘O Sarracino), Valerio Scanu (Io Vivrò – Senza Te), Irene Fornaciari (Se Perdo Anche Te), Bluvertigo (La Lontananza). L’ultimo gruppo, infine vedrrà all’opera Lorenzo Fragola (La Donna Cannone), Enrico Ruggeri (‘A Canzunciella), Annalisa (America) e Stadio (La Sera dei Miracoli). Ospiti Hozier ed i Pooh. Parte, intanto, il tormentone della finalissima: arriva Fiorello?? Scambio di tweet con il Direttore di RaiUno, Giancarlo Leone. Sarà il ritornello delle prossime tre giornate

servizio a cura di Vincenzo Lombardi – foto di Carlo Capodanno e Vincenzo Nicoello

ASCOLTA L’INTERVISTA CON ROCCO HUNT

ASCOLTA L’INTERVISTA CON CLEMENTINO

 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *