SANREMO 2016: ECCO LE OTTO NUOVE PROPOSTE. IN RADIO LE CANZONI DEI GIOVANI, IL 13 DICEMBRE L’ANNUNCIO DEI CAMPIONI

Diciamo che quasi tutti non sono al debutto ufficiale assoluto, ma possono contare già su precedenti esperienze. Su New Radio Network inizieremo a conoscere canzoni ed interpreti in attesa dell’annuncio dei Big…

 

C’è chi si ispira a Tiziano Ferro, chi a Negramaro, chi dopo aver scritto tante hits per colleghi più famosi, ora tenta la strada del successo con la propria voce, chi punta sulla presenza scenica oltre che vocale, chi potrebbe rilevarsi una sorpresa. Diciamo che quasi tutti non erano al debutto ufficiale assoluto, ma potevano contare già su precedenti (in alcuni casi importanti….) esperienze. Sanremo 2016 atto primo: la macchina del Festival della Canzone si è messa ufficialmente in moto. Lo era già da settembre con selezioni, audizioni ed iniziative collaterali, ma con la serata televisiva di “Sanremo Giovani”, il buon Carlo Conti ha dato ufficialmente il via alla sua seconda volta in Riviera.

conti

Fino al 13 febbraio (data della finalissima), l’appuntamento più chiacchierato dagli italiani invaderà televisioni, giornali, web e radio. Ad aprire le danze la puntata in stile talent che ha selezionato con diretta televisiva su RaiUno (con ascolti deludenti, ndr) le otto Nuove Proposte che si contenderanno sul palco dell’Ariston la vittoria finale. Partiti in oltre seicento e arrivati in dodici all’ultimo appello, prima del cast definitivo, i cantanti hanno presentato per la prima volta in televisione i loro brani che potranno ora godere del supporto radiofonico per farsi conoscere ad ampio respiro. La giuria composta da Giovanni Allevi, Rosita Celentano, Piero Chiambretti, Andrea Delogu, Carolina De Domenico, Federico Russo e dallo stesso Carlo Conti, direttore artistico e conduttore del Festival, ha espresso, (con giudizi che spesso hanno suscitato ironia e poca approvazione sui social…), la sua valutazione finale e a salire sul palco di Sanremo 2016 saranno: Michael Leonardi, Ermal Meta, Irama, Cecile, Francesco Gabbani e Chiara Dello Iacovo. A questi si aggiungono Miele e Mahamood, provenienti dall’Accademia di “Area Sanremo”. Il primo impatto televisivo sembra annoverare già tra i favoriti l’albanese trapiantato in Puglia, Ermal Meta (già autore apprezzassimo di Emma e Francesco Renga), il carrarese Francesco Gabbani che con il ritornello della canzone “Amen” ha già stregato tutti, la bravissima Chaira dello Iacono e la graffiante Cecile che ha portato sul palco un pezzo forte che parla dei disagi e dei pregiudizi quotidiani che affrontano le persone di colore. Per tutti loro oltre due mesi di promozione, ultimazione degli album, lezioni di comunicazione e preparazione nell’affrontare il primo grande appuntamento della carriera. Per Carlo Conti va in archivio l’esperimento del talent sanremese, senza dubbio una ciambella non proprio riuscita con il buco. Prossima scadenza quella del 13 dicembre quando si conosceranno i nomi dei “Campioni” in gara. Poi il cast sarà al completo. Novità già annunciata da mamma Rai: quest’anno ritornerà il DopoFestival. In pratica per una settimana la canzonetta sanremese monopolizzerà le nostre giornate.

servizio a cura di Vincenzo Lombardi

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *